martedì 23 aprile 2013

Regno d'Italia sotto Giorgio II



Unica certezza, l'austerity. La troika festeggia, brinda all'inciucio pd-pdl che già aveva portato a Monti e le borse galoppano. Il nome che farà Giorgio II non ha troppa importanza, conta il contenuto e quello è già scritto.

Personalmente mi auguro che almeno il "nuovo" presidente del consiglio non sia Giuliano Amato visto il suo ruolo e operato nel psi craxiano, nella storia d'Italia e considerato il suo recente impegno quale ministro dell'interno, indimenticabile la gestione dell'assassinio di Gabriele Sandri...

Come dicevo in apertura contano poco i nomi a sto punto, Berlusconi è troppo preso dalle sue questioni giudiziarie, il pd da regolamenti interni, le banche han bisogno di garanzie; insomma troppi han bisogno di tempo per i loro interessi particolari.

Da ciò ne verrà fuori un governo che con l'appoggio dei big-media rafforzerà l'austerity. Aumenteranno le tasse e continuerà a diminuire il lavoro. Chi ha la possibilità porti (legalmente sia chiaro!) ciò che può all'estero (Svizzera magari).

Etichette: , , , , , , , ,

3 Commenti:

Alle 25 aprile 2013 09:19 , Anonymous sergio ha detto...

siamo sicuri che la svizzera sia sicura( cacofonia ) ?

 
Alle 15 maggio 2013 18:16 , Blogger LL ha detto...

chiedo scusa per il ritardo con coi ho accettato il commento, semplicemente non l'avevo visto prima.

 
Alle 15 maggio 2013 18:19 , Blogger LL ha detto...

secondo me sì, la Svizzera è abbastanza sicura essendo fuori dalla UE.

poi se si va al confronto con altri allora continenti posso convenire, però se restiamo all'Europa ho fiducia negli svizzeri.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.