lunedì 28 giugno 2010

Chi è giusto nel grande è giusto nel piccolo, e viceversa

come dico sempre il calcio (qui quarta industria per fatturato) è lo specchio della nazione. per questo sto ancora godendo dell'eliminazione degli azzurri dal circenses mondiale africano.
noi siamo nel bel paese e non si dimetterà nessuno dei vertici a cominciare da abete. uomo per tutte le stagioni della solita famiglia bene.

forse a casa non ci saranno stati fenomeni... ma slovacchi, neozelandesi e paraguayani non credo lo siano... però sono professionali, questo sì. han dato tutto, hanno cercato di mostrare il meglio di quanto potessero offrire.
noi siamo in mano a signori col coraggio di andare al mondiale con problemi fisici non da poco dopo un anno passato tra infermeria e panchina.

il clan di lippi fatto di ex giocatori e poco altro ben rappresenta il marcio di questo paese dove si vive di clienteralismo e poco più. il clan divisa da galeotto dimostra che in questo paese vince chi ruba, chi baratta il passaporto, chi si fa gioiosamente le flebo, chi sta in panca in un club di centroclassifica e fa il titolare in nazionale.

con tutto ciò han pure la faccia di farti la predica, di additarti responsabile di ogni male mentre chi dovrebbe incalzarti con domande e argomentazioni oneste o è impaurito da tanta sfacciata esibizione di potere o è ingranaggio del sistema.
rispetto all'era moggi non è cambiato proprio nulla.

e poi non meravigliatevi se gli europei li hanno dati alla polonia e all'ucraina... se c'è chi gode per figure di merda dentro e fuori il rettangolo verde, di portata mondiale.

nel frattempo gli italiaoti che avevano esposto il tricolore dai loro balconi già lo hanno ritirato, come se ora che nel calcio si è perso, l'amor patrio potesse tornare nel cassetto.
ridicoli! meritate chi vi ammaestra!


ps: e godo pur per don fabio capello. andato via di qua perchè qui comanderemmo noi...

Etichette: ,

1 Commenti:

Alle 29 giugno 2010 07:55 , Blogger alefederico ha detto...

Ciao, come già sai di calcio non ne so nulla. Guardo solo i mondiali con mia moglie e ci è dispiaciuto che l'Italia abbia giocato così male. Tutte le sere rimaniamo a bocca a perta per certe giocate del Brasile e dell'Argentina (ma anche del Cile - si può essere eliminati dignitosamente giocando sino in fondo e magari perdendo 3 a 0).
Sul tricolore ai balconi hai ragione. Siamo una Nazione senza dignità Nazionale.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.