martedì 6 settembre 2011

Pagheremo caro, pagheremo tutto

Siccome oggi c'è lo sciopero generale oltre al lavoro (sono giorni di vendemmia) scrivo pure qualcosa così tanto per rendere l'idea di quanto approvi certe sceneggiate.
Contro cosa si sta scioperando? La finanziaria? Ma se cambia ogni giorno, ogni ora, su cosa si sciopera?! Mi sa tanto di sciopero preventivo, "non toccateci che mordiamo" anche se poi sulle tematiche del lavoro paradossalmente sono in ritardo come certe auto made in polonia...

E' un paese a caste (per questo ho messo la foto della Letitia Casta, l'unica casta che fa piacere osservare!), nemmeno un sacrosanto prelievo straordinario sui redditi sopra i 90mila euro può passare perchè troppi giornalai e pezze medie sono toccate nel vivo;
come non può passare nemmeno un sacrosanto adeguamento dell'età pensionabile ai paesi occidentali tantopiù sacrosanto considerando il crescente miglioramento delle condizioni lavorative e l'efficacia della medicina nella lotta all'invecchiamento (che poi sta parità uomo donna non ho ancora capito su cosa vale);
non passano i tagli alla politica nè all'amministrazione locale perchè i piccoli pesci sono quelli che procurano il cibo ai grossi.
Niente, niente di niente non c'è imposta o taglio che sia accettabile senza che la casta di turno si sollevi e tutto si blocchi. Pure i signorini calciatori puntano i piedi. Straordinerio.

Come al solito allora tocca sparare nel mucchio senza mirare nessuno e siccome l'aumento della benzina ce lo siamo cuccato qualche mese fa a sto giro magari tocca all'IVA. Pericolo inflazione? Ah, che pessismo anti-italiano, non stiamo a pensare a ste cose dai!
E via con fiumi di parole sull'evasione, con una campagna populista e demenziale della peggior specie con tanto di propaganda ufficiale in azione a mettere gli uni contro gli altri come se questo paese qui potesse sopravvivere senza i piccoli lavoretti in nero extra pensione o fuori busta o fuori fattura.

Veramente che ci meritiamo questa situazione del kaiser e mentre ce la raccontiamo tra noi come fanno i ragazzetti quando se lo misurano, i mercati ci danno delle tranvate nei denti con la speranza di toglierci almeno il sorriso ma testardi come siamo ce ne sbattiamo allegramente l'oggetto della misurazione.

Psst... ooh... dico a voi soddisfatti per avete salvato 25aprile e primo maggio, prima o poi verrà il giorno in cui i conti dovranno essere saldati. Eh sì, mondo crudele.

Comunque siccome è facile contestare vi ricordo che in passato ho fatto parecchie proposte, non fattibili ovviamente in questo paese qua e la colpa non è solo dei soliti parassiti, ognuno ha la zecca che si merita. E' giusto così.

Etichette: , ,

1 Commenti:

Alle 8 settembre 2011 16:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

Bravo

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.