venerdì 29 aprile 2011

Nuove regole per l'economia e la finanza italiana



La vicenda Parmalat se non fa giurisprudenza perlomeno insegna che:

- Le banche si sono fatte fregare da uno scanner. Insomma sono innocenti come dei bambini ma allora sono anche tremendamente idiote... E qualcuno gli affida i risparmi?

- La contrattazione in euro è ormai quasi superata, nel futuristico presente il valore delle azioni viene scambiato in clandestini.

Da rilevare inoltre che difendere l'italianità delle s.p.a. è una questione ed un reato che esula dalla politica.
Le vicende giudiziarie di unipol / bnl e popolare lodi / antonveneta infatti insegnano che:

- I politici sono ignorati dall'economia dei massimi sistemi. Ma allora a che cavolo li votate a fare?

- I politici sono come le banche, quando c'è da prendere prendono e si dimostrano furbissimi. Quando c'è da pagare sono come quegli "idioti" che alla cassa non trovano il portafoglio e si distraggono goffamente di qualunque cazzata.

Etichette: , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.