martedì 27 aprile 2010

Nucleare: l'affare lo fa chi vende

già non vedevo di buon occhio il mezzo accordo sul nucleare tra l'italia e la francia (areva), a mio avviso un affare grosso per i francesi e forse/probabilmente per alcune/poche aziende italiane del settore energetico-tecnologico-industriale-edilizio, figuriamoci cosa penso della possibilità di una partnership con i russi.....

il nucleare nell'ex unione sovietica è sostanzialmente fermo al periodo della guerra fredda. nell'europa dell'est troviamo infatti le centrali nucleari più pericolose del mondo e meno efficenti... se dicessi che qualcuna di fatto finiamo per gestirla noi italiani sareste sorpresi? (enel-slovacchia).

davvero, che i russi ci vendano la tecnologia nucleare è una barzelletta... la ciliegina è che noi si collabori con loro... (visto che per forza di cose siamo dei dilettanti in materia poichè il nucleare non lo abbiamo).

e pensare che i russi hanno pure il problema dello smaltimento dell'arsenale atomico... nemmeno da iran, cina e corea del nord potevano trovare su un aiuto tanto prezioso... ma tranquilli, ci pensa l'italia!

sono veramente allibito!
su una materia delicatissima voi copiereste dall'ultimo della classe?
vi fareste operare al cuore da un chirurgo moribondo, tremolante, impreparato, depresso, malato, disonesto, indebitato ecc. insomma con pessime pessime pessime referenze?!

Etichette: ,

1 Commenti:

Alle 27 aprile 2010 14:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

Il berlusca baratta gli interessi della nazione per i suoi personali (vedi con Libia e Gheddafi, noto statista liberale).
Non mi meraviglierei che rifilasse il Milan a qualche russo o che qualche capitale russo investisse poi nei suoi gioielli di famiglia (Mediaset, mediolanum, etc).

Berlusconi non fa mai nulla, dal quale poi non ne tragga nbneficio personale.
Ma vi chiedete ancora se quello che fa è un bene per L'Italia ?
Un referundum ha sancito il no al nucleare e allora che sia un referendum a sancirne il ritorno, invece se ne guarda bene dall'indirlo.
Nel nucleare ci guadagneranno i soliti noti della cricca : non faccio nomi per pudore, ma tanto sono sempre i soliti.
Un ottimmista

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.