lunedì 25 gennaio 2010

Le restrizioni del casms tra appalti e ordine pubblico

siccome nessuno ne parla (mi riferisco ai media istituzionali che si limitano a citare i casi che coinvolgono i club con più seguito e dunque nella migliore delle ipotesi stanno sottovalutando questioni estremamente serie),

e siccome il nostro paese vorrebbe aggiudicarsi il mega appalto edilizio che risponde al nome "euro 2016" (l'organizzazione del campionato europeo di calcio per nazioni) ne approfitto per parlarne almeno io tantopiù che l'argomento calza a pennello per un blog economico-finanziario con escursioni politico-sociali quale questo.

allora, stiamo parlando di un potenziale business enorme,
decine di cantieri rivolti a grandi aziende e sparsi in tutto il paese con possibilità di grosse speculazioni annesse e connesse che oltre agli stadi comprende tutta una serie di diciamo "indotto", cioè:

svincoli autostradali; parcheggi; metropolitane; stazioni ferroviarie.
insomma tutti quei servizi che servono a portare, a favorire l'afflusso di gente allo stadio (su quest'ultima frase fermatevi a meditare un secondo).
e già che ci sono con l'occasione vorrebbero trasformare gli stessi stadi in centri commerciali in modo da mungere soldi anche in assenza di partite sul modello inglese, quello che sta facendo buchi finanziari da tutte le parti per intenderci ma che vogliono farlo passare per quello vincente.

per questi motivi mi pare opportuno dedicare settimanalmente almeno un minimo di attenzione alle decisioni del casms che nell'ultima riunione ha così deliberato:

la chiusura del settore ospiti per i seguenti incontri considerati ad “alto rischio”:

Roma – Catania (Tim Cup) del 27/1/2010;
Inter – Juventus (Tim Cup) del 28/1/2010;
Bari – Palermo (Serie A) del 30/1/2010;
Lecco – Pro Patria (Lega Pro) del 31/1/2010;
Paganese – Sorrento (Lega Pro) del 31/1/2010;
Campobello di Licata – Akragas (Eccellenza) del 31/1/2010;

(evvai addirittura l'eccellenza!! a memoria ero fermo al campionato nazionale dilettanti... per chi non lo sapesse la categoria denominata "eccellenza" è addirittura inferiore e comprende squadre davvero formate da dilettanti, gente che in settimana lavora normalmente insomma. sotto rimangono solamente promozione, e poi 1°, 2° e 3° categoria)

Lottomatica Roma – Pepsi Caserta (Basket) del 24/1/2010.
(yeah!!! a gran richiesta nella lista casms ritorna il basket! in origine dicevano che erano provvedimenti speciali, atti a contrastare una situazione straordinaria. tuttavia parrebbe che le straordinarietà siano in aumento e soprattutto si rivolgano abitualmente anche a sport diversi dal calcio che spaziano appunto dal basket all'hockey).

Si è deciso, altresì, che per l’incontro Miro Radici Vigevano (PV) – Basket Pavia (Basket) del 24/1/2010 la vendita di biglietti per il settore ospiti sarà consentita fino alla capienza dello stesso settore (250 posti).
(questa è davvero stupenda! ma letteralmente vuol dire che talvolta la vendita di biglietti per il settore ospiti eccede la capienza dello stesso?!?!?!?!)

Da tutti i provvedimenti sono esclusi i possessori della “tessera del tifoso” rilasciata in maniera conforme alla normativa di settore.
(cioè, se hai il bancomat su cui caricare il biglietto d'ingresso puoi anche essere un omicida appena uscito di galera che vai dove vuoi. che poi sono davvero curioso di sapere come ciò funzioni per il campionato di "eccellenza" visto che in queste serie le strutture sono veramente spartane... ma vogliono obbligare ad informatizzare anche le società appartenenti alle serie minori??! uhm... sai che business in effetti... devo informarmi sulle società che ne beneficerebbero. se qualcuno ha suggerimenti sono ben accolti).

la fonte del corsivo è il sito ufficiale del ministero dell'interno


ps: due provvedimenti si rivolgono a partite di basket giocate ieri ma questo è un blog, mica sono un giornalista professionale.... altrimenti mi occuperei di bred pitt e della jolie..

Etichette: , , , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.