mercoledì 18 novembre 2009

Un mercato che fa acqua

premesso che come dice la doc le parole sono importanti dunque non è corretto parlare di liberalizzazione dell'acqua bensì nel caso di privatizzazione dell'acqua, sono contrarissimo alla legge che verrà approvata oggi, grazie al fatto che il governo ha posto la fiducia (per cautelarsi soprattutto dalla lega nord).

l'acqua è il bene primario per eccellenza, senza acqua non c'è vita.
le risorse idriche sono in continuo calo e così sarà per il prossimo futuro.
futuro nel quale chi possiederà l'acqua farà soldi a palate, mai sentito parlare di oro blu?

e guardate che non stiamo parlando di opioni, parliamo di fatti, bub su pensiero ci aveva già avvisato di latina e della veolia, spa francese.
vero che con la rete pubblica ci sono tanti sprechi ma la scusa non regge. come le falle le tappa un privato, aumentando a dismisura il prezzo, può farlo lo stato che non ha necessità di fare utili per gli azionisti.

vi è mai capitato di sentir dire:
"potessero tassare e vendere l'aria lo farebbero"?
tranquilli, un giorno quel modo di dire decadrà perchè anche quel giorno arriverà.

Etichette: ,

3 Commenti:

Alle 18 novembre 2009 16:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

eh già,adesso ci sono anche i libertari che sono convinti che la privatizzazione dell'acqua sia un bene con la storia che lo stato sia la causa di tutti i mali.Come Francesco Carbone di Usemlab,che fra l'altro conosco ed è una persona molto intelligente,ma purtroppo lui e isuoi amici sono malati di ideologia esattamente come all'opposto lo sono quelli di sinistra.Dividi e impera funziona sempre.Secondo me ormai siamo arrivati al punto del "si salvi chi può".
Maurizio

 
Alle 18 novembre 2009 17:26 , Blogger LL ha detto...

questo fc non so chi sia ne cosa dica.

sul resto sono totalmente d'accordo con te.

 
Alle 19 novembre 2009 13:25 , Blogger LL ha detto...

e oggi boom per un pò tutti i titoli del settore italiano... rialzi a due cifre...

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.