martedì 27 ottobre 2009

Stile juve



per favorire l'afflusso allo stadio delle famiglie in occasione delle partite di campionato italiano e segnatamente di juventus-Sampdoria in programma mercoledì p.v. alle ore 20.30 il prezzo per i popolari, il settore ospiti, sarà di 30euro a cranio.

i due striscioni non autorizzati apparsi domenica in sud si riferiscono proprio a questa schifezza.
c'era anche un terzo striscione (se non sbaglio degli utc ma non sono sicuro), sempre appeso in sud di cui al momento non ho la foto e che comunque recitava:

LA NOSTRA FEDE NON HA PREZZO
LA VOSTRA VERGOGNA SI'.. 30 EURO... LADRI!!!

personalmente, seppur avevo una mezza idea di andare (sto cercando di fare qualche trasferta in più prima che arrivi gennaio perchè il bancomat del tifoso imposto dal ministero e rilasciato dopo il permesso della questura non voglio averlo) me la ascolterò alla radio.

il problema nel mio caso per fortuna non è l'impossibilità di prendermi mezza giornata di lavoro (già perchè con grande "rincrescimento" delle pay-tv si gioca di mercoledì sera..) e neppure certamente i 30euro dell'ingresso.
non è una questione di disponibilità economiche nè di tirchiaggine tanto è vero che domenica scorsa per andare a roma con la lazio ne ho speso 65euro di treno speciale più 15euro di biglietto stadio più ovviamente stando fuori casa 24ore un discreto tot. per i viveri.

mi fa schifo il fatto che una società di calcio, che purtroppo oggi è una s.p.a., voglia praticamente 60milalire a persona per il settore più popolare che ci sia e contestualmente per assistere allo spettacolo più popolare che ci sia.
perchè di questo stiamo parlando anche se magari elkan, blanc e cobolli gigli non saranno d'accordo... il calcio non è uno sport elitario! (non ancora..)

mi spiace anche che tanti sampdoriani non abbiano saputo resistere alla tentazione d'alta classifica, se glielo lasci vuoto quel settore una due tre volte poi vedi che i prezzi tornano umani.


ps: in germania, non in burundi, i settori ospiti costano 10-11euro e se non sbaglio anche in francia si spende il giusto; è un pò che non vado a montecarlo ma quando ci sono stato per partite di champions contro gli inglesi ho speso pochissimo per entrare (ho detto montecarlo non mogadiscio; ho detto champions contro liverpool e manchester).
pps: venerdì c'è una riunione in lega calcio, mi auguro che qualcuno tiri fuori il problema carobiglietti.
non sono certo quei 10mila euro in più che salvano il bilancio di una società di calcio... ma forse l'interesse è proprio cercare di evitare che la gente vada allo stadio...

Etichette: , ,

3 Commenti:

Alle 29 ottobre 2009 13:07 , Blogger LL ha detto...

da goal.com


I tifosi della Samp: Da Genova stanno arrivando bei segnali di civiltà e sportività.
Le aspettative erano alte e si sognava una vittoria storica, ma nonostante una serata da dimenticare il pubblico doriano non ha smesso neanche un minuto di cantare in onore dei propri beniamini. Se il calcio italiano fosse nelle mani di questi ultrà, allora potremmo tranquillamente dormire tra due guanciali. Tutte le altre tifoserie d’Italia prendano esempio. Voto 10

 
Alle 29 ottobre 2009 16:50 , Blogger marshall ha detto...

Luca,
comprendo i giusti motivi del vostro malumore e solidarizzo con voi.
Buon per me che non ho mai avuto una grandissima passione per il calcio, tanto da non dovermi eventualmente svenare per assistere alle partite del cuore, che per me, all'epoca, era il Milan di Pierino Prato; mio compaesano quasi coetaneo. In ogni caso, non mi sarei comunque dovuto svenare perchè a quell'epoca mi sembra che, inflazione a parte, il calcio italiano fosse più abbordabile dalle tasche degli italiani; ed era anche uno spettacolo forse più godibile di oggi. Ultimamente, però, par di assistere ad un risveglio d'interesse per il calcio giocato, per via di quei gesti atletici che sembrava non avremmo più avuto il piacere di vedere (esempio, il gol di Pirlo contro il Real Madrid).

 
Alle 30 ottobre 2009 00:20 , Blogger Zener1992 ha detto...

come dici in effetti non sono quei 10mila in più a salvare i bilanci.
infatti, proprio in casa Juve, i maggiori introiti sono da diritti televisivi.
Credo però - da approfondire - che il prezzo sia anche dovuto al fatto che lo stadio non è di proprietà ma del Comune che impone costi alle società per l'utilizzo dell'impianto.
detto questo all'estero le società con stadi di proprietà riescono ad ottimizzare la gestione con l'incasso degli introiti pubblicitari senza traslare sul prezzo del biglietto, e quindi sulle tasche del tifoso, i costi di gestione dell'impianto.
quindi evviva gli stadi di proprietà.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.