domenica 28 novembre 2010

Io sto con wikileaks

"curioso" il modo di (s)ragionare dei capoccioni occidentali, così riassumibile:

noi facciamo porcate su porcate;
i media dei nostri paesi tanto sono servili inotre per queste cose non esiste destra sinistra o centro. insomma siamo al riparo da tutto.

poi esce qualcuno che fa il proprio dovere di informazione e denuncia, wikileaks appunto,
e giù anatemi, sarebbero loro a mettere in pericolo il mondo occidentale.

oh merde!!!
e poi tranquilli cari i miei assassini, stupratori, semidei non sono mica così necessari tanti file segreti per mettervi a nudo.... non creeranno sto gran sconquasso, gli zombie li controllate già...
chi ha un minimo di spirito critico e onestà intellettuale lo ha sempre immaginato perchè si facciano certe guerre militari e finanziarie, certi rapimenti, certe società offshore, puttane&puttanate, torture, centri militari protetti, x files, attentati, gruppi paramilitari, società segrete, servizi particolari, ribaltoni manageriali ecc..

tanto per capirci, ad esempio stiamo a noi: qualcuno pensa che ustica o le varie tantissime stragi nere o mafiose o gli omicidi rossi, le abbia ordite topo gigio? sono necessari i files? un giorno verranno fuori ma chi vuole può già oggi immaginare come siano andate le cose. certo lo farà con una buona dose di approssimazione ma sarà sempre più vicino alla realtà di quanto non lo sia la (in)giustizia terrena.
poi, tutti più o meno immaginando mica facciamo la rivoluzione? e neppure la faremo il giorno che sapremo in modo acclarato. ce ne staremo al nostro orticello, al nostro egoistico interesse. al massimo ci divideremo al bar leggendo la pravda o guardando il servizio dell'istituto luce. (tangentopoli docet).

wikileaks sono un pò gli ultras della situazione, hanno il merito di metterci un pò di pepe, un pò di sale sulla coda suscettibile immagino più che altro del mondo arabo. e ciò mi fa piacere. qualche poltrona cadrà (difficile da noi ma nel mondo anglosassone un minimo di pudore è rimasto) così come qualche pesce piccolo che fa il lavoro più meschino del mondo. qualche stronzo chiuderà lì la sua infame carriera.
in mancanza d'altro mi accontento delle briciole. meglio poco che niente.

Etichette: , , ,

2 Commenti:

Alle 29 novembre 2010 18:18 , Blogger duca ha detto...

Anche se in modo diverso hai detto gli stessi concetti che ho espresso io. A molte cose ci si era già arrivati o ci si poteva arrivare con il ragionamento.
Mi domando però una cosa:
Perchè non salta mai fuori nulla su Cina o su Iran (tanto per non far nomi) e a livello italiano su PD/Lega Coop. Stano che salti sempre fuori tutto il marcio su USA e Berlusconi mentre il sistema dittatoriale più organizzato del mondo, dove tutt'ora si giustiziano centinaia di persone, dove i tibetani sono oppressi in maniera orrenda etc....sia sempre magnificato da tutti. Idem per l'economia e la finanza rosse, potentissime (nelle nostre regioni Emilia e Liguria) e tentacolari eppure mai, dico mai indagate massicciamente, solo ogni tanto qualche magistrato le sfiora e viene subito trasferito (es. Forleo)
E' questo che mi fa rabbia, non che distruggano Scajola o analizzino al microscopio Berlusconi. E' l'asimmetria che fi incazz......re.


Complimenti per i tuoi trade....sei meglio di me!

 
Alle 30 novembre 2010 19:26 , Blogger LL ha detto...

un perchè sta a mio avviso nel modo di porsi, cioè nell'arroganza, nel dire senza vergogna io sono io non potete toccarmi.
ciò crea inimicizie.

dall'altra parte sono molto più scaltri, direi anche più ipocriti. in questo modo possono lavorare meglio nell'ombra e passare per meno antipatici.

questo se stiamo a noi, sui massimi sistemi non saprei, può essere pure ci sia la cina dietro tutto sto casino ma sinceramente a me non importa sto gran chè. capiscimi, i cinesi sono i peggio assassini e sfruttatori di persone e ambiente, drogano il mercato e fanno tutte le zozzerie possibile. ok.
però io guardo prima di tutto in casa mia. perciò di quanto avviene in cina mi interessa ma relativamente, cioè mi interessa quando danneggiano noi, poi loro che facciano i loro cazzi (e comq ricorda che in cina un funzionario che si fa corrompere viene ammazzato dallo stato, qua se lo beccano lo promuovono dunque immagino che nel complesso le cose vadano diversamente).

sull'iran non sono d'accordo, il fatto che i paesi arabi dicano di farci la guerra smaschera il fatto che in fin dei conti amici l'iran non ne ha nemmeno tra i musulmani.

sul trading lasciamo stare ;-) io faccio poche operazioni

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.