giovedì 25 novembre 2010

Colpo di coda della crisi o inizio del caos?

più volte ho parlato della crisi sociale che per forza di cose esplode in un contesto di crisi economica.
quanto stanno facendo gli studenti italiani e inglesi ne è un esempio.
quanto hanno fatto i lavoratori greci un'altro.

poche cazzate:
non si esce dalla crisi economica se non si creano posti di lavoro!

non conta nulla che i numeri di big aziende siano migliorati negli ultimi mesi quando per la popolazione non c'è stato alcun miglioramento anzi i disoccupati sono aumentati.
e pure per i conti degli stati in tale clima ci può essere solo un peggioramento che ovviamente si rifletterà con tagli alle spese pena crak finanziario. (non entro nel merito delle misure prese dagli stati, non in queste righe ma è un fatto ovvio che qualsivoglia stato che fronteggia la crisi prenderà misure impopolari, giuste o sbagliate che siano di sicuro in un contesto depressivo saranno sicuramente impopolari).

su questo dovrebbero confrontarsi i capoccioni:
sul come uscire dalla crisi e non sul come fare finta che la crisi non ci sia.


ps: due consigli per gli studenti in rivolta visto che sò di tante visite dagli atenei:
1- evitate le strumentalizzazioni. evitate perciò che qualsivoglia politico si mischi con voi o che bandiere politiche partecipino alle vostre rimostranze. perdete credibilità perchè venite facilmente accusati di essere di parte.
2- evitate le violenze, di qualunque tipo. se vi ammazzano tanto chi lo fa la fa franca e passa per parte lesa (sandri, aldrovandi, cucchi). se voi tirate un rutto venite accusati di usare armi chimiche. loro sono senza argomenti, voi non dategli alcun pretesto, siate civili, encomiabili, educati. loro di questo hanno una gran paura.

Etichette: ,

3 Commenti:

Alle 26 novembre 2010 01:04 , Blogger PETRSALVATORE ha detto...

siamo perfettamente d'accordo.
petsalvatore

 
Alle 26 novembre 2010 13:03 , Anonymous Frank77 ha detto...

"1- evitate le strumentalizzazioni. evitate perciò che qualsivoglia politico si mischi con voi o che bandiere politiche partecipino alle vostre rimostranze. perdete credibilità perchè venite facilmente accusati di essere di parte."

Il problema è che i capi della rivolta sono già tutti politicizzati.

 
Alle 28 novembre 2010 13:31 , Blogger LL ha detto...

può essere frank ma anche fosse bersani, vendola e chi per loro non li farei MAI salire sul mio "carro". mi riferivo a quello.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.