lunedì 29 marzo 2010

Tre post al posto di uno

sono rimasto un pochino indietro come è noto anche sulle restrizione del casms, ora dico brevissimamente due cose,

sulle vicende mediatico-elettorali di questi giorni con lo stop legalizzato ma forse anche no, a cloris e santoro:
PRIMA AGLI STRISCIONI POI ALLE TRASMISSIONI
(cari giornalisti svegliaaaa!!!!! dov'eravate quando toccava a noi comuni cittadini??? ah, al governo c'era prodi, il ministro dell'interno era amato dunque il pericolo di privazione delle libertà basilari non poteva sussistere).

sul coprifuoco notturno in via padova a milano con l'imposizione di chiudere i locali tra le ore 20.00 e le 22.00:
PRIMA AGLI ULTRA' POI A TUTTA LA CITTA'
(cari italioti ieri i settori ospiti, oggi i negozi & locali degli immigrati, domani i portoni dei palazzi e io qui in campagna a farmi seghe pensando che è venuto il turno di qualcun altro. anzi a pensarci un attimo vista la felice situazione sentimentale niente seghe :-) )

quindi vengo alle decisioni del casms dell'11-3:

Per i seguenti incontri, tutti considerati ad “alto rischio”, è stata decisa la chiusura del settore ospiti:
•“Foggia – Reggiana” (Lega Pro) del 14/03/2010, con vendita dei biglietti ai soli residenti nella Regione Puglia;
•“Pescina V.G. – Verona Hellas” (Lega Pro) del 14/03/2010, con vendita dei biglietti ai soli residenti nella Regione Abruzzo;
•“Vittoria – Ragusa” (Dilettanti) del 14/03/2010, con vendita dei biglietti ai soli residenti nel Comune di Vittoria;
•“Rovigo-Cecina” (Dilettanti) del 14/03/2010, con vendita di biglietti ai soli residenti nella Provincia di Rovigo;
•“Gelbison –Battipagliese” (Dilettanti) del 25/03/2010, con vendita di biglietti ai soli residenti nel Comune di Vallo;
•“Taranto – Pescara” (Lega Pro) del 21/03/2010, con vendita di biglietti ai soli residenti nella Regione Puglia.
Per la gara “Salernitana – Lecce” (Serie B) del 23 marzo 2010, la vendita dei tagliandi per il settore ospiti sarà consentita ai soli residenti nella provincia di Lecce; per tutti gli altri settori, la vendita è limitata ai soli residenti nella Provincia di Salerno.
Infine, per l’incontro “Paganese – Benevento” (Lega Pro) del 21/03/2010, si è deciso la misura della vendita del biglietto singolo, con incedibilità del titolo, per tutti e, per i settori diversi da quello ospiti, ai residenti nella Provincia di Salerno.
Possibilità di seguire la gara anche per i tifosi bianconeri in occasione dell’incontro “Sampdoria –Juventus” (Serie A) previsto il 21/03/2010: il CASMS ha determinato la vendita di un solo tagliando per ciascun spettatore ospite, con incedibilità dello stesso. La vendita dei tagliandi per gli altri settori è riservata ai soli residenti nella Regione Liguria, con incedibilità dello stesso.
Per l’incontro “Napoli-Juventus” (Serie A) del 25 marzo 2010, l’organo ha determinato la misura del biglietto singolo per ciascun spettatore residente nella Regione Campania, con incedibilità dello stesso.


questo aspetto delle limitazioni territoriali trovo siano veramente oltre l'assurdo... al limite concepisco che uno stato dica: "non siamo in grado di garantire l'ordine pubblico dunque chiudo il settore ospiti". ok è umilante per non dire ridicolo ma ha un suo senso.
però dire "se non sei residente nella tale provincia o regione sei escluso automaticamente" davvero non vedo quale appiglio lo possa giustificare.

decisioni del 18/3:

Per la gara “Bologna - Roma” (serie A) del 24/03/2010 il CASMS ha determinato la misura della vendita dei biglietti ai soli residenti nella Regione Emilia Romagna.
Vietata la trasferta anche ai tifosi dell’Atalanta: il Comitato ha determinato la chiusura del settore ospiti per la gara “Juventus – Atalanta” Serie A del 28/03/2010.
Anche per i seguenti incontri, considerati ad “alto rischio”, si è determinato per la chiusura del settore ospiti:
“Foggia - Potenza” Lega Pro del 21/03/2010;
“Alessandria – Varese” Lega Pro del 21/03/2010;
“Scafatese – Catanzaro” Lega Pro del 28/03/2010;
“Pisa - Chioggia Sottomarina” Serie D 28/03/2010;
“Casertana – Turris” Serie D del 28/03/2010;
“Vis Pesaro – Maceratese” Eccellenza del 28/03/2010;
“Fermana – Sanbenedettese” Eccellenza del28/03/2010.
Per l’incontro “Siena – Genoa” Serie A del 28/03/2010 l’organismo collegiale ha determinato la vendita dei tagliandi, il giorno della gara, ai soli residenti nella Regione Toscana.
Il Comitato ha deciso inoltre per la gara “Isola Liri – Juve Stabia” Lega Pro del 28/03/2010 la vendita di un solo tagliando per il settore ospiti ai soli residenti nella Regione Campania; i settori locali saranno altresì destinati ai soli residenti nel Comune di Isola Liri (FR).


e infine queste sono le decisioni del 25/3:

Il biglietto per la gara “Lazio – Napoli” (Serie A) del 3/4/2010 potrà essere acquistato - e non ceduto ad altri - dai soli residenti nella Regione Lazio. Questa la misura decisa dal CASMS, Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive, riunitosi oggi per esaminare gli incontri con indice di rischio individuati dall’Osservatorio. Il giorno della gara sarà inoltre implementata l’attività di stewarding e sarà data la possibilità di acquistare il biglietto ai soli cittadini stranieri.
Per i seguenti incontri, considerati ad “alto rischio”, il CASMS ha invece determinato la misura della chiusura del settore ospiti, con la possibile riutilizzazione dello stesso per favorire la presenza allo stadio di particolari categorie di spettatori (famiglie, associazioni di anziani, studenti):
•“Fastweb Casale – Miro Radici Vigevano” (Basket – Lega Due) del 1/4/2010, con vendita dei tagliandi ai soli residenti nella sola Regione Piemonte;
•“Crabs Rimini – Umana Reyer Venezia” (Basket – Lega 2) del 1/4/2010, con vendita dei tagliandi ai soli residenti della Regione Emilia Romagna;
•“Cavese-Taranto” (Lega Pro) del 3/4/2010, con vendita dei tagliandi ai soli residenti nella Provincia di Salerno;
•“Giulianova – Andria” (Lega Pro) del 3/4/2010, con vendita dei biglietti ai soli residenti nel Comune di Giulianova (TE);
•“Pallacanestro Cantù – Caserta” (Basket – A1) del 3/4/2010, con vendita dei tagliandi ai soli residenti nella Regione Lombardia.
Per le stesse gare si è determinato il divieto di diffusione e vendita dei biglietti attraverso i circuiti telematici nonchè l’incedibilità del tagliando.
Per l’incontro “Catania - Palermo” (Serie A) del 3 aprile, il CASMS ha deciso la misura della vendita fino a 4 tagliandi ai soli residenti nella Provincia di Catania, il divieto di diffusione e vendita nei circuiti telematici e l’incedibilità del titolo.
Biglietto singolo, invece, per il settore ospiti ai soli residenti nel Comune di Castellamare di Stabia per la gara “Isola Liri – Juve Stabia” (Lega Pro) del 28marzo; per tutti gli altri settori la vendita sarà invece consentita ai soli residenti nel Comune di Isola Liri.
Infine, per l’incontro “Arezzo – Perugia” (Lega Pro) del 3 aprile il Comitato ha deciso la vendita - presso le rivendite individuate - del biglietto singolo per ciascun spettatore, con incedibilità dello stesso e possibilità di acquisto nel giorno della gara per i soli residenti nella Regione Toscana; anche per questo incontro saranno implementate le attività di stewarding.




ps: ah, ancora una cosina, qualche settimana fa era stato dato l'ok alla trasferta dei fiorentini a napoli, poi è venuto fuori che era concesso di assistere alla partita ad un numero ben preciso di tifosi viola. 30. trenta ho scritto giusto. e così con un briciolo di dignità i fiorentini hanno pensato bene di starsene tutti a casa.

Etichette: ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.