martedì 8 settembre 2009

Comparazione grafici





ho postato tre grafici nella versione a montagna volutamente senza linee, proprio il grafico nella versione più semplice ed elementare possibile; ovviamente accomunati dallo stesso periodo temporale.

s&p500, come ovvio è l'indice azionario più importante del mondo, ha recuperato grossomodo un 50% dai massimi in esame.
eur/usd, è il terzo grafico, molto simile a quello dello s&p;
il secondo grafico postato è un futures sull'oro bene rifugio per eccellenza e si nota come sia diverso dagli altri due.

ora, è chiaro che essendo l'oro quotato in dollari svalutandosi la moneta americana il prezzo del metallo giallo cresca. però i due grafici non sono affatto speculari, in altre parole l'oro guadagna di più di quello che perde il dollaro (col senno di poi soldi facili, corto di dollari e lungo di oro, rischio molto basso e guadagno costante però il senno di poi non vale... e del futur non v'è certezza.)

la cosa un pò sospetta è trovarsi in questa situazione di forza dell'oro in una fase di mercato azionario decisamente rialzista.

comunque ora raggiunta la resistenzona dei 1000 dollari l'oncia la cosa si fa interessante, rompere in close tecnicamente dovrebbe dare il là a nuovi anche forti allunghi...
non c'è mai da annoiarsi ;-)

Etichette: , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.