venerdì 2 gennaio 2009

Voi conducete la vostra azienda così?

il mondo in edicola con una interessante classifica dal titolo, "lo scudetto dei soldi" torna sull'argomento finanza&calcio, connubio disastroso come pochi altri.

le società di calcio tra l'altro oggi sono s.p.a. e questo aumenta le perplessità in riferimento al loro modo di gestirsi... diciamo tranquillamente che se un imprenditore si comportasse con la propria azienda come fanno molti presidenti calcistici beh... ai voglia quanti fallimenti... non parliamo poi dell'aspetto educativo nei confronti dei giovani...

da notare come se oggi il calcio italiano non affonda i motivi sono squisitamente tre:
* alcune leggi che sono state fatte su misura in modo da spalmare i debiti e vivere di plusvalenze.
* il gettito delle pay-tv ed in special modo quello proveniente da sky.
* in taluni casi presidenti che dilapidano capitali per ripianare le perdite.

comunque questa è la classifica redatta dai giornalisti di "il mondo",
Milan e Inter 120 milioni di euro;
Juve 115;
Roma 65;
Fiorentina 37;
Genoa 35;
Napoli 29;
Palermo 28;
Lazio 27;
Torino 25;
Samp, Cagliari e Catania 20;
Bologna 19;
Siena 18,5;
Lecce 18;
Chievo e Udinese 14;
Atalanta 12,5;
Reggina 11,4.

così tanto per rendere l'idea, fate conto che la Sampdoria introita di abbonamenti di gradinata Sud circa 1,8 milioni lordi (9000 abbonamenti a 200€ ciascuno), poi negli altri settori ci sono sparsi altri 11 mila abbonati circa; aggiungete pure qualche pagante durante l'anno ma spiccioli. dunque figuratevi un pò quanto sia misero il contributo che danno i tifosi da stadio al mantenimento economico delle loro squadre. e considerate che la dirigenza Garrone è una delle poche che ha una gestione sana...

potrei scrivere pagine e pagine su queste cose... chi mi segue da un pò starà mettendo assieme tanti pezzi come di un puzzle... no al calcio moderno non è solo uno slogan da curva, se la gente conoscesse il calcio nel profondo... LL

1 Commenti:

Alle 6 gennaio 2009 18:19 , Blogger marshall ha detto...

Ma, prima o poi succederà quello che è successo ai titoli bancari, immobiliari e quantaltro: Booom!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.