giovedì 1 gennaio 2009

Proposte per il prossimo capodanno a politici e giornalisti

un morto e 382 feriti di cui 28 con prognosi superiore ai 40 giorni.
numerosi i danni a beni pubblici (cassonetti, piazze) e privati (auto, appartamenti, negozi e addirittura una fabbrica) a causa di molti atti vandalici ed incendi.
ogni capodanno italia a ferro e fuoco in una notte, è inaccetabile e bisogna reagire con uno stretto giro di vite al grido: tolleranza zero!

suggerisco per l'anno prossimo di:

vietare i quadri nelle case e vietare alle persone di uscire di casa.

vieterei anche l'utilizzo di amplificatori e diffusori si suoni.

introdurrei un biglietto nominativo e sostituirei le porte d'ingresso delle case con dei pratici tornelli in modo da registare ogni passaggio.

equiparerei senza alcuna distinzione i petardi stile granata o razzo antimissile ed i fucili a trick-track e fumogeni punendo con l'arresto immediato la semplice detenzione.

in ultimo ma non per ultimo introdurrei la flagranza differita e il Dac (divieto di accesso al capodanno) vietando al soggetto ritenuto pericoloso di poter accedere nei luoghi in cui si svolgono le suddette manifestazioni. il provvedimento dovrebbe essere emesso dal questore e la sua durata dovrebbe andare da uno a cinque anni perchè basta con il garantismo, san silvestro non può essere zona franca dunque il giusto processo lo possiamo anche mettere da parte (e poi questo ultimo punto è da iscrivere alla voce "prevenzione"). LL

1 Commenti:

Alle 2 gennaio 2009 18:12 , Anonymous Anonimo ha detto...

Diciamolo che è un post fatto per prendere per il culo certe direttive e certi personaggi....

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.