mercoledì 14 gennaio 2009

Produzione industriale -12,3%, settore auto -46,4%

su con il morale, male che vada vi aspetto tutti in campagna, terra ce ne è per ognuno di voi!
;-)

ps: questa è una pianta delle piante che ho potato oggi, non l'ho potuta riprendere dal profilo migliore perchè o non ci stava tutta o non si poteva fare un primo piano causa le fronde delle altre.
comunque garantisco che da lassù il panorama è notevole, fate conto che il muretto su cui sta è circa 170cm, si vede anche il mare che è a 20km di distanza. LL

7 Commenti:

Alle 14 gennaio 2009 16:47 , Blogger IgTrader ha detto...

Tienimi un posto!

 
Alle 15 gennaio 2009 11:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

sembra giovane dal tronco ma non vedo bene,
che età c'hanno i tuoi ulivi?

PS quest'anno ho scovato un olio di un produttore locale di piccole dimensioni, che è la fine del mondo! è una roba così buona ma così buona che ne basta un filo su un tozzo di pane (possibilmente fatto in casa) per andarsene in brodo di giuggiole! una roba indescrivibile

del tipo dacci oggi il nostro pane e olio quotidiano

il tuo viene buono?

cioccolata

 
Alle 15 gennaio 2009 13:45 , Blogger LL ha detto...

senz'altro più di 120 perchè quando mia nonna era piccola l'albero era già così (lei oggi ne ha un'ottantina).
a diventare più o meno così fanno abbastanza in fretta, 40/50 anni a seconda del luogo in cui sono site, poi si fermano.

le età delle altre sono varie dunque non posso rispondere di preciso, ce ne è di età diverse, tendenzialmente il grosso penso batterà intorno ai 100.

direi di sì ;-)
e capisco cosa voui dire specie i primi mesi dopo la frangitura è speciale davvero

 
Alle 15 gennaio 2009 14:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

Quanto rende una pianta cosi'?

 
Alle 15 gennaio 2009 21:10 , Blogger LL ha detto...

premetto che mediamente un albero di olivo nella mia zona raggiunge tali dimensione intorno ai 50 anni e che mantiene tale fronda per svariati decenni (quello in foto ne avrà circa 150penso).
non d'appertutto è così, in andalusia pensate che sradicano gli olivi secolari e li portano nei giardini di mezza europa per tre soldi, piantano varietà che acquistano in italia e nel giro di 5/10 anni registrano già ottimi raccolti.

l'olivo non produce in modo regolare tutti gli anni, perlomeno non in una zona montana quale quella cui faccio riferimento, dunque calcoliamo mediamente un albero grande in "piena forma" un anno dà 4 quarte, l'anno dopo 1. (la quarta è una nostra misura equivalente a circa 12,5 kg).

in olio significa in due anni ottenere 10/12 kg.

spese:
per concimi 1euro a pianta all'anno,
per frangitura 0,18euro al kg di olive,
per trattamenti fitosanitare dipende, anche zero in questa zona perchè di norma non è necessario effettuarli.

insomma la spesa vera è il lavoro...
diciamo ogni 3 anni va potata con cura, servono 1,30/ 2,00 ore;
ogni 3 anni va "pulita", potata un pò dentro tanto da togliere il superfluo ma senza perdersi a ritoccare fronde e punte, basta una mezz'ora.
poi i rami sono da spezzare e bruciare in loco.

per la raccolta nell'anno da 4q tra posa e raccolta reti più abbacchiatura 2 ore abbondanti.
l'anno da 1q un'oretta.

da aggiungere sfalcio erba in primavera ed in autunno.

in definitiva l'olio dovrebbe essere valutato 15/20 euro per avere un prezzo equo. spero ci sia dunque margine di crescita (attualmente siamo intorno ai 10euro se comprato senza intermediari).
però fin tanto che la gente comprerà quello di marca a 3euro... LL

 
Alle 16 gennaio 2009 12:02 , Anonymous Anonimo ha detto...

infatti chi è convinto di prendere un vero extravergine d'oliva al prezzo di 3-4 euro al litro, si sbaglia assai!

non so come facciano a strarci in quel prezzo...non so...e possono pure spacciarlo per extravergine in etichetta!
come viene fatto?
che ci mettono dentro?

cioccolata

 
Alle 16 gennaio 2009 12:17 , Blogger LL ha detto...

se sull'etichetta c'è scritto extra vergine stai sicura che a norma di legge è legalmente corretto così.
il problema è la legge...
bisognerebbe sapare quanta percentuale di olio ad esempio raffinato è permessa.. e quanto sarà la quota tunisina? spagnola? italiana?

per rientrare nell'E.V. devi stare sotto una certa soglia di acidità, e qualche altro valore chimico, semplicemnte questo.
e la chimica è una scienza matematematica.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.