mercoledì 17 dicembre 2008

Sarà tangentopoli 2?

come è noto negli ultimi giorni si sono susseguiti numerosi provvedimenti giudiziari che sono andati a coinvolgere uomini politici locali e anche noti parlamentari.
nel calderone non mancano importanti imprenditori, nè funzionari statali di alto livello.
inutile fare nomi e scendere nei dettagli, sono storie che trovano ampio spazio nella cronaca.
da sempre di tanto in tanto qualche politico è finito nei guai ma l'escalation degli ultimi giorni onestamente è un qualcosa di nuovo, se non paradossalmente addirittura di vecchio, di già visto...
il mondo politico mi pare stia facendo quadrato, tutti si scoprono improvvisamente garantisti naturalmente ivi compresi i paladini del Daspo (che poi sono praticamente tutti).
alcuni arrivano addirittura a parlare senza mezzi termini di "complotti orditi dai magistrati"; ad ogni modo comunque la si pensi quando avvengono certi sconquassi il clima non è dei migliori, si sollevano tensioni tra i poteri che reggono la democrazia e se ci aggiungiamo la possibilità di riformare la giustizia con annessi eventuali mutamenti della Costituzione la situazione diventa ancora più delicata.

allora vi pongo una domanda volutamente estremamente generica:

voi lettori avete più fiducia nei magistrati o nei politici?

ve lo chiedo così da sapere le idee di chi legge questo blog, una mia curiosità personale diciamo senza pretesa alcuna.

ps: ho pensato per dare maggiore trasparenza di togliere la moderazione dei commenti.
a voi! LL

8 Commenti:

Alle 17 dicembre 2008 18:05 , Anonymous Anonimo ha detto...

Molto genericamente rispondo nei magistrati.

Ma ci sono delle eccezioni come ce ne sono state in passato.

E' il curriculum che fa la differenza.
Un magistrato generalmente per diventare tale deve studiare, un politico deve per forza fare favori a chi poi in cambio gli consentira' di essere eletto. In questo modo entri in un circolo pericoloso, un dare-avere con imprenditori funzionari eccetera. Si creano occasioni e tentazioni a cui non e' facile dire di no.

 
Alle 17 dicembre 2008 18:13 , Anonymous zener 1992 ha detto...

in questi ultimi giorni Il Sole 24 Ore lo menava talmente tanto con certi articoli a Romeo che alla fine quest'ultimo è finito al gabbio: come al solito il giornale di Confindustria non parla mai a vanvera.
politici corrotti: mi chiedo sempre ...non ho mai saputo di nessuno che è andato il politica per fare il buon sammaritano.
Gli interessi sono talmente tanti ed ampi che non mi stupisce lo sgomitare anche dal basso per una poltrona anche da consigliere comunale, figuriamoci in posizioni più elevate.
Faccio il popolano miserabile: un consigliere regionale in Liguria ha la macchina blu, la segretaria, si becca due stipendi che in totale netto fanno circa 18mila e poi si fanno la squadretta di calcio dove con le sponsorizzazioni riciclano un po di favori "arrotondando" qua e là...è la politica, direi italiana, dove al popolo non si rende conto di niente (vedi anche il Presidente della repubblica che non fa bilanci per "consuetudine costituzionale"! ma cazzo spende circa 270mln e non da conto di niente? ma iniziamo da queste cose! poi tagliano la scuola perchè mancano i 100 mln! in Inghilterra per mantenersi quel reperto archeologico della regina ne spendono solo 50 di mln e tutti certificati, negli USA la Casa Bianca spende solo 130 mln, tutti documentati e pubblici: in queste cose siamo il paese dei picci) ma al popolo si pretende il rendiconto anche dei peli del culo.
il bello è che alla fine qualcuno che va a votare ancora c'è...sempre meno ma qualcuno ancora c'è.
a proposito: dov'è finita la riforma elettorale? nel cesso.
alla fine decidono "loro" chi si siede in questa o quella poltrona...se certe decisioni le avesse prese il popolo "sovrano" (di cosa sovrano devo ancora capirlo...) non credo che in queste ultime legislature avremmo visto Luxuria in Parlamento come la Meloni o la Garfagna o quella simil-avvocato della Gelmini.
Finisco qui.

 
Alle 17 dicembre 2008 20:12 , Anonymous Marco ha detto...

Magistrati

 
Alle 17 dicembre 2008 21:15 , Anonymous Anonimo ha detto...

nein magistrati, nein politici.
per magistrati test pscologici per politici:max due legislature.

 
Alle 18 dicembre 2008 08:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

Forse, forse un pelo ai magistrati. Ma la fiducia verso queste due categorie rasenta il nulla.

Non è che tutto questo succedere centra con la riforma della magistratura?

Ig

 
Alle 18 dicembre 2008 12:08 , Anonymous Daniele ha detto...

La giunta per le Autorizzazioni a procedere della Camera dei Deputati nega la richiesta di arresti domiciliari per il deputato Pd Margiotta.
Contro il provvedimento tutti i gruppi eccetto l’Italia dei Valori.

Altro da aggiungere?

Magistrati tenete duro!

 
Alle 18 dicembre 2008 12:20 , Anonymous Frank77 ha detto...

Se il confronto è con i politici non c'è paragone:
scelgo i magistrati.

 
Alle 18 dicembre 2008 13:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

Auspico la separazione delle carriere tra giudici e pm, penso potrebbe risolvere molti problemi.
Quanto alla politica invece ho perso ogni speranza.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.