venerdì 14 novembre 2008

Sentenza sui pestaggi alla diaz, contenti voi...

io sta gran gioia non ce l'ho nell'apprendere che 13 tutori dell'ordine, 13 soggetti par di capire tutti dello stesso nucleo operativo, che sono pagati con soldi pubblici per difendere il cittadino, per aiutarlo dai cattivi, dai violenti siano stati essi stessi condannati per reati gravi che non sto ad elencare ma comunque riassumibili in pestaggi e invenzione di prove (le molotov).

meno male che la teoria del complotto che vedeva coimputati pezzi grossi sia venuta meno! e ci mancherebbe ancora che non fosse così!!

però sto gran sollievo a me questa sentenza sui fatti della ex scuola diaz, ribadisco, non lo porta...
tantopiù che questi violenti beneficiano dell'indulto se non erro dunque continuano immagino ad essere pagati da noi contribuenti e a svolgere mansioni di servizio pubblico per strada, alle manifestazioni di piazza, attorno gli stadi...

non gioisco per nulla proprio pensando che all'interno delle forze dell'ordine ci siano degli esaltati violenti!
la violenza è ovunque, per strada, a scuola, al lavoro, in discoteca, al parco ecc. non mi sta bene ovviamente ma lo posso moralmente accettare.
che la violenza invece alberghi anche in chi veste una divisa, in chi dovrebbe tutelarmi proprio no! LL

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.