sabato 18 ottobre 2008

Distruggere il pianeta s'ha da fare

osceno è dire poco per definire il comportamento del governo italiano a proposito del clima.
non ci sono veramente parole per rendere l'idea di quanto assurda, antistorica, sciocca, deleteria, controproducente, egoista, illusoria, effimera, stolta, cieca, assassina, ecc. ecc. sia la posizione italiana.

come si può non vedere il disastro cui stiamo andando velocemente incontro?
i ghiacciai si sciolgono, il polo si naviga, i deserti avanzano, i fenomeni metereologici sono sempre più rari ma intensi siano esse pioggie o uragani!

le pressioni migratorie che tanto a questo governo stanno a cuore sono alimentate da questi avvenimenti!

e va bene, anzi va malissimo, si riesce a non guardare al costo sociale, etico, morale, culturale ma come si può non vedere il costo anche economico di questo disastro?
come si può non cogliere l'enorme opportunità anche di business tantopiù per un paese come il nostro che non ha fonti energetiche primarie nè ormai industria pesante?

come si può dire che siccome "c'è la crisi" il pianeta può attendere?
ma attendere che se siamo già in mostruoso ritardo!
e poi semmai, motivo in più "la crisi" per approfittare del calo della produzione industriale!
sia perchè è matematico, oggi meno viene prodotto e meno si inquina e secondo perchè una produttività eco-compatibile può aprire nuovi scenari, nuove fronterie alle nostre aziende, alla nostra ricerca; anzi è certo che lo farebbe!

infine, è la prima volta che sento un ministro dell'ambiente dire nulla o quasi a difesa dell'ambiente e pronunciarsi invece praticamente come farebbe un vecchio industriale (vecchio nell'animo, ancorato ai propri vecchi, obsoleti, ripugnanti, inutili, distruttivi business). LL

2 Commenti:

Alle 24 ottobre 2008 16:32 , Blogger duca ha detto...

Ciao Luca.....la Prestigiacomo è preparata, la questione con la UE è solo una trattativa per non pagare di più ad un'Europa che ci frga sempre (te lo dice un esperto) La sua è solo una posizione tattica. Vedrai bisogna solo aspettare la conclusione della trattativa. Se leggi i miei vecchi post sull'europa capisci meglio cosa intendo dire.
Ciao
PS in ogni caso tu sei l'unico che se la finanza collassa mangia lo stesso.....eheheheh

 
Alle 24 ottobre 2008 17:12 , Blogger LL ha detto...

li ricordo i tuoi post, eccome!
può essere tu abbia ragione, magari è tutta tattica, c'è da augurarselo!

ps: dalle mie parti c'è terra per tanti e case a prezzi bassi. basta averne voglia.
ti aspetto? ;-)

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.