mercoledì 2 gennaio 2008

Come chiaccherate bene...

riapre la borsa italiana e dopo una prima fase d'incertezza ecco uscire il pmi manifatturiero di dicembre che sembra tracciare una bella rotta...
non mi piace citare dati macro, se si parla di analisi tecnica quella è ed i dati sono semplicemente da intendere quali scuse per motivare i movimenti però comincio l'anno con una eccezione viste le parole di questi giorni...
fiducia fiducia fiducia, stiamo bene, tutto va bene, siamo i migliori ecc. ecc. poi escono i dati macro e dicono di un indice generale calato a 50,7 nuovo minimo da agosto 2005; cala anche la produzione a 50,9 minimo da giugno 2005. il tutto mentre viene registrato un aumento degli ordini destinati all'estero quando la domanda nazionale rimane scarsa. insomma peggio di così...
trovate la notizia in modo esaustivo sulla reuters, finchè è consentito dire cose che non piacciono a tutti... guardate un pò qui sul sito di antonio socci che notizie interessanti in merito ai soldi di lenin e mao ed a cosa è consentito dire sulla rivoluzione d'ottobre... per la serie leggere e rabbrividire. LL

5 Commenti:

Alle 2 gennaio 2008 14:42 , Anonymous Mark75 ha detto...

Hai perfettamente ragione: anche a me lascia "perplesso" come le dichiarazioni non abbiano quasi nessuna relazione con la realtà (e il problema grosso è questo "scollegamento" non è una novità).

 
Alle 2 gennaio 2008 17:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

ciao,è inutile che vogliano farci credere che tutto va bene,la verità è che siamo allo sbando x colpa dei nostri politici che non hanno ancora capito che la stragrande maggioranza delle famiglie italiane non arriva neanche alla terza settimana del mese con gli stipendi che circolano,x non parlare del caro-vita e delle tasse. col c....o che l'inflazione è sotto controllo, è un dato taroccato altrimenti l'UE ci da due calci nel culo.ma a loro che gli frega con gli stipendi che prendono capisco anch'io che loro non s'accorgono del caro-vita;dovrebbero vergognarsi. chiudo con una battuta di un mio amico: ognuno ha i politici che si merita

 
Alle 2 gennaio 2008 19:09 , Anonymous zener ha detto...

Caspita è vero: ognuno ha i politici che si merita!
Peccato che non ce lo ricordiamo mai quando andiamo a votare.
semplicemente non dovremmo andarci a votare finchè continuano i privilegi di certi stipendi e privilegi autodeterminati dalla casta.
Però sotto elezioni ci aizzano come cani: destra o sinistra, dipendente o imprenditore....alla fine ci rechiamo alle urne e ci scordiamo che facciamo il loro gioco.
5 euro a voto se li beccano (tanto è vero che i partito se li fanno dare con le anticipazioni bancarie ancora prima delle elezioni).

 
Alle 2 gennaio 2008 21:46 , Anonymous ricki ha detto...

ciao, noi italiani,e mi ci metto anch'io,siamo un branco di caproni xchè ci lamentiamo sempre ma alla fine dei conti abbassiamo la testa e corriamo in massa a dare il voto a chi ci fa la promessa elettorale + bella,ma non abbiamo ancora capito che indipendentemente siano di dx o sx a loro interessa la poltrona e guai a chi gliela tocca o indaga su qualcosa,vedi gen. speciale o il gip forleo.hanno indagato i compagni del "mortadella" e allora via rimossi, non se ne può + di questa banda di mascalzoni che "mangia" alle spalle del popolo che paga tasse su tasse x mantenerli e non ha mai niente in cambio. p.s. x zener: non c'hai ancora ripensato x il tuo blog? le tue analisi fondamentali erano sempre corrette, altro che quelle che si leggevano sui giornali.ciao

 
Alle 3 gennaio 2008 10:30 , Blogger LL ha detto...

penso nn faremo la fine dell'argentina solo perchè siamo dentro l'unione europea e dunque in qualche modo abbiamo il culo parato (non è che abbia cambiato il mio avverso sentiment verso l'ue però ammetto che in questo caso una mano ce la dà).

ps: qualcuno è andato a leggere l'articolo sul sito di socci "i soldi di mao e lenin"?
ragazzi stiamo attenti a non perdere troppe libertà...

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.