venerdì 9 marzo 2012

Io per lo lo stato italiano sono un parassita della società

Folgorato come Saulo sulla via di Damasco da quel fantastico spot faccio outing:
ebbene sì ho evaso e quei solerti, geniali, impavidi, ma che dico, eroi dell'agenzia delle entrate mi hanno beccato.

Anni fa comprai un terreno, un uliveto. L'azienda era già avviata da anni, infatti pagavo regolarmente e da tempo i contributi, gli F24, versavo l'iva ecc.; di contro avevo ricevuto gli incentivi per i giovani agricoltori.

Venne pattuito con il venditore un prezzo di circa 15000euro. Atto dal notaio, assegno circolare e divento proprietario.
Tempo un annetto mi contattano i "buoni", per loro il valore del terreno è di 25000euro perciò o pago 3-400euro di diffirenza per non so quale balzello oppure si aprono le danze...
Passo in Coldiretti e mi dicono, meglio pagare perchè anche se hai ragione avere delle grane con questi qui, poi per così poco, non conviene. Pago. Incazzato come una biscia.

Passano gli anni e mi arriva una raccomandata, sempre dai "buoni".
Il parassita cattivo ha tempo 15giorni per far loro pervenire un pezzo di carta che dica che effettivamente io al tempo dell'acquisto ero giovane coltivatore e utilizzavo le olive per raccogliere le olive. Scaduti i 15giorni senza che loro avessero sto foglio il conto diceva 4000 e rotti euro.

Mi attivo immediatamente, chiaro in quei 15giorni è impossibile per la burocrazia statale riuscire a farmi sto papiro... Anzi, a rifarmi sto papiro perchè io già ne ero in possesso!!! Io già avevo l'azienda, da anni come detto sopra!

Curioso è che lor esimi signori a scanso di equivoci mi hanno mandato la letterina dei 15giorni a fine luglio 2011 quando la scadenza di presentazione di quel ripetitivo pezzo di carta, a mia insaputa grazie al simpatico notaio, era qualche mese prima.

Morale, siamo in causa.

Io per lo stato italiano nei suoi messaggi propagandistici sono un parassita della società.

E per me lo stato italiano cosa è? E l'agenzia delle entrate? E per voi?

Etichette: , , ,

7 Commenti:

Alle 10 marzo 2012 20:41 , Anonymous Anonimo ha detto...

Associazione
Estorsioni

 
Alle 13 marzo 2012 17:45 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vada come vada hai fatto bene a fare causa.

Primo può essere tu vinca, e te lo auguro di cuore.

Secondo perchè dovremmo denunciare sempre gli abusi di questi parassiti dell'economia.

 
Alle 14 marzo 2012 14:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

l'agenzia delle entrate cosa è?
a volte me lo chiedo, spesso penso che sia un sistema basato sull'eccesso di controllo, sull'eccesso di dogmi
Il fisco ha in mano armi potentissime..vedi i tanti accertamenti fatti sulla base di concetti sempre mai ben delineati come "valore normale" "antieconomicità" e compagnia dicendo.
Il contribuente?
vessato da norme sempre più complicate ed in continuo, anche troppo, aggiornamento.
meglio che ti dedico un post.
Roberto

 
Alle 14 marzo 2012 20:24 , Blogger LL ha detto...

e bravo roby!

ho letto ora il tuo post, hai sentito cosa ha detto il garante oggi?!

 
Alle 15 marzo 2012 20:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

No, non so cosa ha detto, mi auguro qualcosa a favore del contribuente...
Roby

 
Alle 18 marzo 2012 20:08 , Blogger LL ha detto...

Il garante della privacy ha detto che la politica di lotta all'evasione fiscale italiana comporta
"strappi forti allo stato di diritto",
e si è augurato che si tratti solo di una
"fase di emergenza", altrimenti, ha avvertito, aumenterebbe lo
"spread di democrazia" tra Italia e altri paesi.
Inoltre ha aggiunto
"Dobbiamo essere consapevoli che siamo in presenza di forti strappi allo Stato di diritto e al concetto di cittadino che ne è alla radice".
"In uno stato democratico, il cittadino ha il diritto di essere rispettato fino a che non violi le leggi, non di essere un sospettato a priori".

 
Alle 13 ottobre 2012 14:17 , Anonymous Risparmiato.com ha detto...

E' una vergogna! Loro sono i parassiti dello stato

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.