martedì 15 marzo 2011

Energia nucleare

davvero nulla da aggiungere a quanto scritto un anno fa, 5 post per dimostrare che il nucleare di terza generazione in italia non solo è pericolosissimo ma anche anti-economico (per noi popolino ovviamente...).
motivi per cui l'europa sviluppata sta da tempo programmandone l'uscita (mi pare la germania attorno al 2035 dovrebbe esserne fuori), la prevista tragedia giapponese sta soltanto velocizzando le cose.
chi in questo contesto ha azioni di spa del nucleare è giusto che paghi. ma in situazioni del genere crolla tutto causa emotività perciò penso qualche opportunità ci sia: a sto giro approvo il sempre ottimista buddy.

rimarco lo strapotere mediatico in grado di distorcere la realtà al punto da calmierare la situazione con frasi della serie "radiazioni 10volte sopra i limiti consentiti ma non ci sono problemi per le persone".
poi intendiamoci ci fanno vedere quello che vogliono, non sappiamo come veramente stiano reagendo i giapponesi... oggi i media contano più degli eserciti, alcuni tiranni arabi non l'avevano ancora capito... antichi!


ps: credevo che con pecoraro scanio avessimo toccato il fondo quale ministro dell'ambiente. mi ricredo, la prestigiacomo è a mio avviso molto ma molto peggio.

Etichette: , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.