lunedì 10 gennaio 2011

Qui i consumi crollano... altrove esplodono

notizie di oggi che ben seguono il post dell'altro giorno:
- l'associazione cinese dei produttori di auto oggi esce con un report secondo il quale il numero delle auto vendute in cina ha raggiunto i 18,06 milioni di pezzi con un incremento annuale del +32%!!! (18,26 milioni quelle prodotte).
- qui in italia i consumi crollano in praticamente tutti i settori e siamo tornati ai livelli del '99, dato annuale a -2,1% (analisi di confcommercio) con conseguente calo del numero delle imprese, sono più quelle che chiudono che quelle che aprono.

numeri da brividi, anzi da apocalisse sotto tutti i punti di vista... e se su quello economico ho appunto già detto nel precedente post c'è anche da considerare la distruzione totale dell'ecosistema pianeta terra... altro che riduzione dei gas serra!!!
comunque per la cronaca, qui in liguria possiamo in pratica parlare di clima monsonico... un inverno con così tanta acqua non si ricorda a memoria di anziano cazzuto... piove sempre e c'è pure la nebbia... non si contano le giornate di lavoro perse... e questi sono bei colpi anche per le economie (minore dei mali si dirà ma qui importano solo i soldi di oggi senza pensare al domani).


ps: in tema auto, renault segna un record storico di vendite nel 2010 con un aumento del 14% rispetto all'anno precedente (l'italia quinto mercato al mondo per la casa francese con un +12,6% rispetto al 2009). i francesi sono avanti si sà... qui siamo fermi al teorema che devi distruggere per riorganizzarti... sui muri di torino compare la stella a cinque punte con la scritta "m. fottiti", beh, in effetti qualcuno fottuto mi pare ci sia.... ;-)

Etichette: , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.