martedì 13 luglio 2010

Dalla p2 alla p3

su wikipedia trovate un breve ma efficace riassunto su cosa era la p2. se vi interessate di finanza o di politica, o di sociologia, o storia non potete non sapere almeno un minimo di quest'associazione.

online trovate anche qualcosa di più specifico... e c'è anche la possibilità di consultare l'elenco degli iscritti (diffuso) degli appartenenti a codesta loggia. con un pò di pazienza troverete tante facce (di merda) note.

ovviamente è consultabile anche il programma politico. comunque poche sorprese, ci troverete tanti cavalli di battaglia delle attuali campagne elettorali.

non vedo come adesso possa sorprendere l'esistenza di una p3 del resto tanti appartenenti alla p2 oggi hanno ruoli non secondari nella gestione del paese. che poi si chiami p3 o mafia o devoti al dio business o partito della figa ecc. non vedo cosa cambi.

che in italia ci siano decine di misteri irrisolti, di depistaggi da parte di persone interne all'apparato statale, di leggi ad hoc per questo o quel problema/business, di uomini fortunati e di tragedie di sfiga, di giornalisti poco giornalisti, di uomini in divisa poco onorevoli e di onorevoli per nulla divisi non mi sembra sta gran scoperta... pensare che tutto dipenda dal caso o da topo giogio è perlomeno anacronistico.

"manca" (si fa per dire ovviamente) giusto la p39 e siamo a posto per "legittimare" chissà cosa...


ps: bisognerà che prossimamente mi metta a dare voce al popolo girovagando per la penisola... sì sì, mi è venuta un'idea perchè nelle varie città un opposizione esiste ancora (oltre ai comici) e anche senza la stampa un minimo si può aiutare a divulgare il pensiero libero.

Etichette:

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.