mercoledì 28 luglio 2010

A che ora è la fine del ... calcio

la nuova stagione per la serie A prevede:

- due anticipi al venerdì sera (che coinvolgeranno le due squadre che poi giocheranno il martedì sera in cessonslig).
- due anticipi al sabato, uno alle 18.00 e uno alle 20.45 (che coinvolgeranno le due squadre che poi giocheranno in cessonslig il mercoledì sera).
- una partita alle 12.30 della domenica
- tre partite la domenica alle 15.00
- una partita la domenica sera (20.45)
- una partita il lunedì sera (20.45) che coinvolgerà soprattutto chi poi giocherà il giovedì sera in europalig.

- senza dimenticare i quattro turni di campionato che si giocheranno a metà settimana, di mercoledì sera alle 20.45.

aggiungeteci pure tessere bancomat rilasciate dalle questure e crisi economica poi scekerate il tutto.

otterrete:
STADI DESERTI.
e una massa di rincoglioniti davanti alla pay-tv che ogni sera troverà la partita che desidera.

fate come le cavallette... ma il business varrà sempre meno... poi the end.

Etichette:

1 Commenti:

Alle 5 agosto 2010 21:47 , Blogger LL ha detto...

abbonati in calo, -25% circa rispetto allo scorso anno.

io sono tra quelli :-)

ps: ma come, non volevano riportare le famiglie allo stadio???

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.