giovedì 28 gennaio 2010

Fiat: nuovo miracolo italiano

riuscire a produrre contemporaneamente gli stessi sentimenti a epifani, scajola e al sottoscritto è davvero un qualcosa di straordinario.
e comunque almeno i sentimenti in italia fiat li produce ancora....
io non ho il self control dei politicanti di cui sopra dunque meglio non aggiunga altro.

però belin che affare che ho fatto con 'sto daihatsu terios!!!

sarà il buon umore che mi solleva questa borsa (mantengo aperte le posizioni ribassiste in essere) ma toh che oggi sono anche mezzo d'accordo con la marcegaglia, cioè trovo assurdo il tetto agli stipendi dei manager. se uno è bravo e fa guadagnare la società che gestisce in modo etico cioè dando benefici a tutto il paese è giusto che prenda tanto tanto.
poi se succede come con cimoli allora evidentemente c'è un problema... ma non è col tetto che lo si risolve!

di contro l'attacco a chi paga il pizzo magari è anche consivisibile nel merito ma siccome siamo in italia trovo faccia cagare. sarei curioso di sapere il comportamento tenuto da confindustria nei confronti di chessò, uno a caso, cuffaro e del suo partito che lo ha sempre sostenuto.
tanto per gradire leggete un pò qualcosa della sua recente storia politica su wikipedia.
troppo facile fare il culo al disperato che di certo non paga il pizzo con gioia e su altre cose ben più gravi di fatto sorvolare...

ps: sul tetto agli stipendi dei calciatori invece sarei favorevolissimo. purchè sia "mooolto basso". massimo 200mila euro (ma son già troppi).

Etichette: , , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.