martedì 7 luglio 2009

Finmeccanica e l'intrigo arabo

negli scorsi giorni, generalmente difficili per i mercati azionari, si è distinta in positivo finmeccanica.
i rumors dicono di acquisti provenienti dal mondo arabo e segnatamente dalla libia.
possibile?

possibile che gli arabi entrino in una delle società attive nel settore armamenti più importanti del mondo?
la terza d'europa grazie anche al controllo che la stessa finmeccanica esercita su agustawestland ed ams.
da notare che ams è la joint-venture che venne costituita dopo l'accordo con la bae sistem. questa ultima a sua volta è la terza più grande impresa di difesa del mondo ed è la più grande in europa, curioso che questa sia molto legata con altri potentissimi arabi, i sauditi con il famoso contratto di al yamamah.

dunque tornando al punto, è possibile eticamente e moralmente che un domani eserciti occidentali armati da aziende controllate o partecipate da finmeccanica compiano azioni in medio oriente contro musulmani quando gli stessi arabi fossero detentori di quote rilevanti dell'azienda?

secondo me sì eccome!
la storia dice che è possibile come abbiamo visto per la bea.

certi esseri sono fatti così, da un lato fanno invettive anti-occidentali e sostengono a parole un certo ideale,
nell'ombra hanno dei tornaconti se l'occidente e il mondo arabo fanno la guerra. se l'occidente bombarda i fratelli arabi lo fa un pò con armi loro. che paradosso!
tra l'altro quando ciò avviene il guadagno è doppio visto che si impenna il prezzo del petrolio che guarda caso loro vendono sempre all'occidente...

Etichette: , , , , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.