venerdì 4 gennaio 2008

Perchè tirare tanto la corda?

oggettivamente credo la massa di persone stufe di questa classe politica sia in costante aumento per almeno due grossi motivi:
- si fà fatica ad arrivare a fine mese seppur per diverse ragioni di carattere anche sovranazionale ma ciò porta come conseguenza che non possiamo più accettare certe brutte cose come in passato quando comunque ce la si cavava ugualmente;
- ci siamo giocati sia in centrodestra che il centrosinistra al potere e abbiamo visto che grossomodo uno vale l'altro, inutile dilungarsi nella infinita lista di sperperi, ingiustizie, promesse non mantenute ecc.;

ora, in questo contesto per nulla semplice la gente si sta limitando a dei vaffanculo o a parlare di libri o blog coraggiosi e allora andare a solleticare ulteriormente il popolo con un ulteriore aumento dei propri stipendi mi fà riflettere...
di primo acchito mi chiedo quanto siano idioti e ingordi ma subito però penso non sia questo il punto perchè è mica con sti 200euris mensili ulteriormente in saccoccia che gli cambi la vita tantopiù visto quanto già incassano... e allora, perchè vogliono così tanto tirare la corda?

è questo a mio avviso il punto. perchè portarci così di corsa all'esasperazione? alla rabbia? chissà, anche all'odio magari? cosa vogliono, la rivoluzione? a cosa gli gioverebbe ciò?
non lo sò, c'è qualcosa che non mi quadra... forse cercano la scusa per ulteriori estensioni delle limitazioni alle libertà personali insomma in modo da giustificare uno stato di polizia pesante ma anche lì finisco per chiedermi perchè... d'accordo, gli italiani sono "una poltiglia di mucillacine" però boh... voi che idee avete in proposito? LL

9 Commenti:

Alle 4 gennaio 2008 15:07 , Anonymous Anonimo ha detto...

guarda a mè pare che la colpa va suddivisa tra la classe politica che non c'è + ed il popolo. molta gente protesta ma in mezzo a questa gente c'è chi le tasse non le paga e questo è 1 dei tanti motivi x il quale l'Italia và come va. Purtroppo da noi la cultura del metterla nel culo vige da sempre e in parte ciò porta a dove siamo ora. Detto questo credo che in Italia valga più gente come Tronchetti,Montezzemolo o gli stessi Agnelli piuttosto che Imprenditori che si fanno il culo x emergere e far valere il made in Italy. Ora in un paese dove Maneger e rappresentanti di aziende prendono cifre assurde al cospetto di dipendenti e imprenditori che producono ma che alla fine ci smenano o quasi beh dove si vuole andare... Ti faccio un esempio sono andato a togliere una stecca all'ospedale e parlando con un ortopedico o potuto constatare come il direttore dell'Ospedale prenda 400000 euri annui netti mentre costui ne prende 2000 al mese e così succede negli altri settori vedi alla magistratura chi è sul campo e rischia viene sottopagato chi è seduto su una potrona gode Mastella x citarne 1, oppure Cimoli che si è regalato una buonauscita x mollare l'ALITALIA in perdita. Ora tu ti fai il culo come imprenditore ed io come dipendente ma alla fine sono loro e chi come loro che ci stnno annientando....rivoluzione? beh non mi stupirei spece nel caos in cui viaviamo saluti mano72

 
Alle 4 gennaio 2008 16:05 , Anonymous ricki73 ha detto...

ciao, bè rivoluzione mi sembra un pò troppo anche xchè le cose x il popolo forse cambierebbero in peggio.io stesso non so se ci sia il sistema x buttare fuori dalle palle questi individui che ci stanno portando alla rovina

 
Alle 4 gennaio 2008 17:09 , Blogger LL ha detto...

sì sì, condivido i vostri commenti tuttavia non avete risposto alle mie domande:

perchè in questo contesto hanno la faccia di aumentarsi lo stipendio?
è una provocazione? e nel caso, cosa vogliono da noi?

 
Alle 4 gennaio 2008 21:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

beh l'ho stpendio dei senatori è circa 5600 euro al mese quello dei deputati circa 5400. Con la legge appena approvata hanno messo un tetto massimo a 5600 x i prox 5 anni portando a 5600 lo stipendio dei deputati. Quindi...a parte che 5600 euri al mese è già una presa x il culo all'italia intera (a me servono 4 mesi circa x prendere 5600euri tanto x dire) quindi la metà sarebbe già sufficiente anche perchè tanti hanno altre attività di reddito e non stò qui a elencarli, volendo sorvolare ciò sarebbe stato meglio che i senatori da 5600 euri fossero scesi a 5400 e non il contrario. Come la interpreto UNA GRANDISSIMA E FOTTUTISSIMA PRESA X IL CULO i rimedi beh se il popolo fosse + unito si potrebbe marciare su Roma tutti assieme in milioni di noi recarci davanti al parlamento sigillarlo e fintanto chè non saranno varate vere leggi x il rilancio non farli uscire e non stò scherzando!!!!

 
Alle 5 gennaio 2008 14:34 , Blogger LL ha detto...

però precisiamo che a fare ste cose a roma tu proporresti di andarci in modo assolutamente pacifico. sai com'è, fanno talmente in fretta ad accusare la gente di terrorismo che è meglio chiarire bene le cose... ;-)

 
Alle 5 gennaio 2008 16:09 , Anonymous Anonimo ha detto...

guarda che non sono 5600 euri al mese ma molti di piu come i 400000 netti di un direttore di ospedale mi sembrano molto esagerati se non volete perdere credibilità verificate i numeri e non dateli per quello c'è il lotto.
ap

 
Alle 5 gennaio 2008 16:30 , Anonymous ll ha detto...

sì infatti ha ragione ap, siamo intorno ai 12/13mila (fonte report se nn ricordo male).
sull'ospedale nn ne ho idea...

 
Alle 11 gennaio 2008 23:59 , Anonymous Anonimo ha detto...

Siete fuori strada : con i rimborsi e gli stipendi per i segretari ed i portaborse (invece pagati da fame, quando non siano segretari e portaborse solo fittizi, per intascare di più), superiamo i 15.000 euro mensili per ogni parlamentare.
Nessun deputato europeo (o, forse, mondiale ?) percepisce di più.
E sapete il motivo presunto (e pretestuoso) ?
Per essere meno corruttibili !!! ;)
Peccato che l'Italia sia la patria della tangente...

 
Alle 12 gennaio 2008 17:58 , Anonymous ll ha detto...

i portaborse mi pare fossero esclusi dal computo fatto da report comq grazie del tuo contributo

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.