giovedì 26 luglio 2007

Sogni, incubi e garantisti

chi non ricorda la sigla identificativa della vecchia unione sovietica?
nel naturale sviluppo di quella forma di governo si è semplicemente provveduto al cambio di posto di una consonante sicchè da CCCP si è passati al moderno CCPC cioè:
"Complici
Consapevoli
di un Progetto
Criminale"

Clementina facci sognare!!! ;-)

scherzi a parte mi piace sottolineare l'immensa coerenza che alberga nella nostra classe dirigente e che si traduce in un garantismo di comodo davvero degno di medaglia al merito.
nella fattispecie gli ex ds compiono un vero e proprio triplo carpiato rovesciato con coefficente di difficoltà 3, bravi!
molto buono anche lo spunto dei principali "avversari" (hai detto avversari?!?!?!), quelli paladini delle libertà più assortite.
come luca, quelli lì in fondo sono sempre stati per dare una mano agli inguaiti, cosa dici!?
bah, a me invece risulta che tanto per fare un esempio, il primo che mi viene in mente, c'è stato un ragazzo minorenne catanese finito in carcere senza tanti complimenti a metà febbraio con l'accusa di oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale ed inoltre con un sospetto (allo stato attuale credo decaduto) di omicidio e rilasciato soltanto pochi giorni fà.

qualcuno si è mosso per lui??
in quei 4 mesi di carcere in favore di quel un minorenne i suoi corregionali garantisti schifani, dell'utri o cuffaro ecc. hanno speso una parola per lui??
forse il problema è che in italia l'oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale anche se eseguito da un minorenne è più grave di insider trading? di aggiotaggio? di un CCPC?
o forse il problema è che nell'uguaglianza di fronte alla legge qualcuno è più uguale degli altri? LL

2 Commenti:

Alle 28 luglio 2007 22:09 , Blogger Pier ha detto...

Leggo il tuo e altri blog di economia, per interesse personale. Non ho soldi per divertirmi come vorrei con la borsa, ma sono uno studente di Economia, e glia rgomenti che tratti mi interessano. Ho notato però che quando tu, come altri blog del genere (mi viene in mente l'imprenditore ad esempio), divagate su altri argomenti cadete nella chiacchiera da bar. Che io condivida o meno le tue affermazioni può al più essere lo stimolo o meno di scriverti. Ecco, questo è un post da chiacchiera da bar. Per come esordisci, anche se ho davvero apprezzato la questione CCPC :-), e per come concludi tirnado in ballo altri casi di cronaca che non c'entrano nulla.
Il mio è solo un appunto, ma è una cosa che ho notato davvero di frequente e che coinvolge moltissimi dei blog di economia e finanza che leggo. Scrivo sul tuo, solo perchè è l'ultimo in cui mi sono imbattuto. Ninente di personale.
Ovviamente continuerò a leggere i tuoi post economici! :-)
Ciao

 
Alle 29 luglio 2007 10:30 , Anonymous LL ha detto...

beh pier, puoi benissimo avere ragione, io non ho mai frequentato bar può darsi mi sfoghi qua sopra...

comunque questi sono diari personali, non una testata giornalistica inoltre sono personalmente convinto dell'importanza di denunciare un sistema marcio visto che chi dovrebbe farlo troppe volte ne è complice.

non condivido il fatto che tu consideri la fine del post una divagazione, o si è garantisti sempre o non lo si è mai; l'esempio credo fughi ogni dubbio perchè nessuno, tantomeno un minorenne, può fare 5 mesi di galera come invece è capitato a quel catanese tantopiù che in questo paese per reati accertati ben più gravi di fatto vige l'impunità.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.