venerdì 21 dicembre 2007

Annozero

notevole quanto evidenziato ieri sera...
altro che repubblica delle banane, se (e questo "se" è oggettivamente doveroso) fosse effettivamente vero quanto emerso nella trasmissione di santoro qui è in atto un qualcosa di decisamente grosso e strutturato in modo scientifico che coinvolge e mette dalla stessa parte:
il grande capitale, politici (bipartisan), un prefetto, magistrati su vari livelli, un procuratore generale, csm, alcuni operatori dell'ordine pubblico e l'informazione.

vedendo ste cose poi penso: ma dove possono andare gli "ultras" in senso lato, se anche alti funzionari di questo stato (come la Forleo, è un ultras anche lei?) quando toccano il sistema vengono accerchiati e distrutti?

sembra una macchina perfetta che trita chi si mette sulla strada del dio business; e allora tutti si prostrano, tutti ne fanno parte, con la gente, il popolo (altrochè libero o delle libertà...) che tende a lasciarsi distrarre con grande facilità dai manipolatori del pensiero (altrochè uno stato democratico...); ci si divide su cazzate perchè dividerci è quello che vogliono (dividi et impera lo sapevano già i romani 2000 anni fà) e intanto tutto resta come prima, anzi più forte di prima perchè ancora una volta all'altare del dio business è stato sacrificato qualcuno di forte, e questo è un monito per tutti: se provi a sollevare la verità ti faremo sparire.

lo sanno bene quelli delle curve che da quando si sono messi contro i poteri che mandano avanti il business calcio vengono sistematicamente "violentati" sulla base di una "scusa", la violenza, e privati delle libertà più essenziali quali il diritto di manifestare la propria opinione, il diritto di muoversi, il diritto di essere processati secondo la legge col tentativo di distruggerli senza mezzi termini privandoli anche degli "strumenti da lavoro" quali tamburi e megafoni. e l'informazione dov'è? come per la Forleo se ne occupa in modo ampio ed esaustivo un giornalista uno? (manco quello...)

certo alla base di questo ragionamento c'è un SE, tuttavia non mi scordo affatto le parole dei due illustri giuristi ospiti, non due ragazzini (me ne scuso se non ricordo i nomi, ero attratto da altro..), i quali in fatto di legge evidentemente avranno pure la capacità di commentare intelligentemente e che con le loro parole si sono schierati piuttosto apertamente con la dottoressa Forleo trovando "la scusa", che motiva i procedimenti a suo carico, sostanzialmente poco valida.
anche quest'ultimo aspetto risulta alla voce "cose già viste" considerato il nesso, la causa-effetto tra la cronaca (morte di raciti e omicidio sandri), il recente decreto amato-melandri votato bipartisan e le ultime disposizioni dell'osservatorio.

ULTRAS LIBERI
FORLEO LIBERA

2 Commenti:

Alle 21 dicembre 2007 16:09 , Anonymous zener ha detto...

Ma cosa dici Luca?
non lo sai che questo è il Governo della moralità, della libertà e sopratutto della Giustizia? :)
Almeno così dicevano Prodi & c.
Ed un po' di coglioni ci hanno anche creduto.
Un po' troppi per la verità.
Roby

 
Alle 23 dicembre 2007 22:24 , Blogger marshall ha detto...

Ha ragione Bukovskj. O come si scrive?

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.