giovedì 28 febbraio 2008

I conti non mi tornano

faccio un ragionamento elementare, magari dirò una cosa stupida però...

oggi nuovi record per benzina e gasolio alla pompa in scia al picco di 102 dollari al barile del prezzo del petrolio.
ma l'euro che rapporto ha con la valuta americana? circa 1,51.
il che vuol dire che a noi europei il petrolio ci costa circa 67,50 euro il barile.
capito cosa voglio dire?

noi lo paghiamo in euro il carburante o no? e allora a noi dovrebbe interessare quanti euro effettivamente ci costa il petrolio cioè pulire il prezzo del petrolio dalla componente puramente finanziaria rappresentata dal cambio.

convinti?
e allora vi faccio un'altra domanda utilizzando un esempio per capirci:
se il prezzo del petrolio tra "x" anni fosse sempre 100 dollari ma il rapporto dollaro euro fosse alla stessa data ipotizziamo 1.00 (quindi a noi europei ci costerebbe 100euro al barile); secondo voi pagheremmo il carburante lo stesso di oggi? LL

1 Commenti:

Alle 28 febbraio 2008 18:25 , Blogger Zener1992 ha detto...

No: lo pagheremo di più e torneranno di moda le biciclette.
roby

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page

Questo sito web denominato "RUMORSRISPARMIO" e' un "blog", ovvero per definizione un diario online. Il sito non è curato e redatto a scopo di lucro, ma piuttosto per semplice passione per gli argomenti trattati. Non vi è alcuna altra motivazione aldilà di questa passione personale e non vi è alcun interesse economico collegato neppure in via indiretta. In questo sito si possono leggere riflessioni e valutazioni sul mondo della Borsa e della finanza che derivano sempre e comunque da conoscenze e percezioni strettamente soggettive, parziali e discrezionali. Dunque assolutamente e costantemente soggette a possibili errori di interpretazione e valutazione. Pertanto, cio' che in questo sito si puo' leggere non puo' essere considerato e non intende peraltro in alcun modo rappresentare sollecitazione del pubblico risparmio o consulenza all'investimento. Quello che qui e' possibile leggere e' da ritenersi per definizione e in ogni caso sempre inadatto ad essere utilizzato per reali strategie di investimento. Di conseguenza, si sconsiglia chiunque nel modo piu' assoluto e categorico di agire in questo senso. Si precisa che questo sito internet non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001.